PULSANO. IL MOVIMENTO “SE NON ORA QUANDO”. IL SINDACO RICHIAMATO AL SUO RUOLO ISTITUZIONALE

Dopo ben sei mesi e tre lettere contenenti la stessa richiesta a cui non sono state date mai risposte, una folta delegazione di donne aderenti al Movimento “Se Non Ora Quando” di Pulsano ha chiesto e si sono incontrate con il primo cittadino. Un incontro, non per entrare nel merito di quanto richiesto, ma per capire il perché il sindaco di un paese, sicuramente con tendenza democratica, non sente il dovere di dare risposta a un Movimento che rappresenta cittadine e che tenta, in maniera garbata, corretta, di dare un contributo “a migliorare e a ristabilire regole e comportamenti in una comunità in grave sofferenza nella sua complessità”.
A questa domanda il sindaco Giuseppe Ecclesia ha fornito alle rappresentanti del Movimento, una strabiliante motivazione. Ha affermato che non ha risposto volutamente, per il mancato rispetto delle istituzioni da parte del Movimento, ovvero non è stata segnalazione la sua presenza in qualità di sindaco, in occasione di due iniziative promosse dallo stesso Movimento. Per questo, ha ancora affermato, l’impressione che la sua presenza non fosse gradita alle facenti parte dello Snoq, avvalorato ancor più dal fatto che qualcuna si è allontanata dal Movimento riferendogli situazioni e concetti, a nostra avviso sicuramente mal interpretati o addirittura non recepite in quello che è il solco comportamentale che lo Snoq intende percorrere.
Sbalorditiva la motivazione anche se, dopo aver chiarito che il Movimento non personalizza e rispetta le istituzioni quando le situazioni lo richiedono (cosa che è avvenuta) è stato puntualizzato che le sue supposizioni, i pregiudizi e fatti non appurati nella loro veridicità, non escludono nel modo più assoluto di dare risposte a chicchessia solo per episodi veramente senza fondamento e comunque irrisori e che attengono comunque a culture differenti.
Episodi, concetti e situazioni che in ogni caso potevano essere formalmente stigmatizzate e rese note al Movimento.
A conclusione del breve incontro le rappresentanti del Movimento hanno ribadito la richiesta di volere le risposte di quanto richiesto per capire perché non è stato rispettato lo Statuto comunale nella parte che riguarda la rappresentanza di genere in essa contenuta.
Il Movimento riunitosi in assemblea, ha deciso di rendere noto il contenuto dell’incontro.

Pulsano 31 luglio 2012 per il Movimento
Giovanna Massafra

Lascia un commento