L’UOMO CON IL PENE PIU’ GRANDE DEL MONDO FERMATO IN AEREOPORTO: “PENSAVAMO AVESSE UNA BOMBA NEI PANTALONI”

La bizzarra esperienza occorsa a Jonah Falcon, americano dal pene lungo 34 centimetri

Voleva semplicemente prendere un aereo che lo riportasse a casa, ma Jonah Falcon, un 41enne di New York è stato fermato dalla polizia dell’aereoporto, sospettato di nascondere una bomba nei pantaloni.
Peccato che le guardie di sicurezza si sbagliassero, perchè Jonah non portava altre armi se non il suo pene, che, sebbene non ci siano dati ufficiali, viene considerato essere il più grande del mondo.

Negli Usa Jonah Falcon è una celebrità, ospite di numerosi talk show televisivi (che evidentemente gli addetti alla sicurezza dell’aereoporto non avevano visto) a causa delle dimensioni del suo organo genitale, che misura 22,86 centimetri “a riposo” e ben 34 centimetri quando è “in tiro”.

L’uomo ha raccontato, divertito, la dinamica dell’incidente occorsogli all’Huffington Post, facendo sapere che presto le guardie si sono accorte dell’errore di valutazione e gli hanno permesso di prendere l’aereo che lo ha riportato a casa.

Dal sito http://www.today.it/strano-ma-web/pene-grande-aereoporto-bomba.html

 

2 Responses to L’UOMO CON IL PENE PIU’ GRANDE DEL MONDO FERMATO IN AEREOPORTO: “PENSAVAMO AVESSE UNA BOMBA NEI PANTALONI”

  1. dani ha detto:

    Beata sua moglie

Lascia un commento