LA SOLIDARIETA’ E’ UNA GRAN BELLA COSA. DIMOSTRA CHE LE PERSONE SEGUONO GLI EVENTI, SI INTERESSANO DEI FATTI …

Aver ricevuto tanta soldarietà da moltissimi lettori del nostro giornale, in virtù della sentenza di primo grado, per la condanna del reato di diffamazione  a mezzo stampa è stato qualcosa di bello. Per davvero

Questo dimostra l’affetto che molti di voi nutrono nei confronti di questo “garibaldino” strumento di informazione, ma direi su tutto di comunicazione. E’ stato bello sentire la solidarietà, in quanto ci fa sentire meno soli quando si intraprendono azioni per far sì che il rispetto delle regole avvenga, su tutto, da chi le regole è tenuto a farle rispettare e spesso, a Sava, è lui il primo che non le rispetta. Ma andiamo avanti con la stessa determinazione che ci ha sempre contraddistinto.

Essere uguale  agli altri non ci è consono, al di là se migliori o peggiori. Siamo così. Affrontiamo ciò che crediamo a viso aperto e senza fare sconti per nessuno. Non generiamo campagne personali (come qualcuno cerca di far passare in questo modo i nostri articoli, ndr) quello che si cerca di fare, o di poter fare, è di essere un riferimento per tanti di voi, con l’unico fine di poter rendere questo paese migliore di come lo abbiamo trovato. Questa è la sfida di questo giornale.

Il resto, o meglio le chiacchiere, interessano ben poco. Anzi, non interessano affatto. A settembre riprenderemo le pubblicazioni sul cartaceo e Viv@vcoe lo renderemo settimanale: ecco, questa è la grossissima novità.

Grazie a tutti coloro che apprezzano il nostro modo di informare, in quanto sono loro che ci danno quella carica in più per andare avanti. A testa alta, su tutto!  

Giovanni Caforio, Direttore di Viv@voce

Lascia un commento